E-commerce in Italia: un settore in continua crescita

Possiamo certamente dire che questo è un periodo d’oro per l’e-commerce nel nostro Paese. Nonostante la crisi nel 2011 il settore è cresciuto del 20% rispetto al 2010. Uno sviluppo reso possibile dalla grande quantità di dispositivi mobili, quali smartphone e tablet, molto semplici e pratici da usare, che permettono agli utenti di effettuare acquisti in ogni momento e in qualsiasi luogo.
I dati sono stati rilevati dalla School of Management del Politecnico di Milano, la quale afferma che, quasi un utente su 3, circa 9 milioni di navigatori, effettua acquisti online.

I settori con maggiore crescita negli ultimi anni sono:
– moda (+38%);
– editoriamusica ed audiovisivi (+35%).
Ma vanno molto bene anche i viaggi, l’elettronica e le assicurazioni.

Un trend quello del commercio online che, secondo le stime, aumenterà ancora e che garantirà ingenti profitti.
Ma le aziende italiane sono pronte a tutto questo? In realtà molte si trovano costantemente davanti a innumerevoli scelte e non sempre hanno la consapevolezza delle cose giuste da fare. Le questioni di vitale importanza sono: il sistema degli incassi, il vettore di spedizione e la piattaforma informatica da utilizzare per la creazione del proprio negozio online.

Le soluzioni di pagamento più utilizzate sono: Gestpay di Banca Sella (44%), Xpay di CartaSì (27%), IWSmile di IWBank (16%) e Paypal come servizio aggiuntivo. Il corriere più scelto è Bartolini (63%), seguito da SDA (38%), Poste Italiane (33%), UPS (31%) e DHL (26%). Per quanto riguarda i software e-commerce, l’84% si rivolge a webagency esterne o gestisce una piattaforma creata ad hoc dall’azienda stessa.

Per chiarire le tematiche chiave del settore il giorno 17 aprile, a Milano, ci sarà l’evento “E-commerce in Italia 2012”, riservato ai merchant dell’ e-commerce. La partecipazione richiede un invito, che potete trovare cliccando questo link.